Zacharie Astruc

(Angers 1835- Parigi 1907)

 

Mostre Impressioniste: 1874

 

Scultore, pittore, acquerellista, poeta e critico d’arte.

 

Fu una figura importante nella vita culturale della Francia della seconda metà del XIX secolo e partecipò alla prima mostra impressionista del 1874 e anche alla “Exposition universelle” del 1900. Come critico d’arte, scrivendo principalmente tra il 1859-72, fu un forte difensore di Courbet e fu uno dei primi a riconoscere il talento di Manet. Difese anche Monet, Whistler, Carolus-Duran, Fantin-Latour e Alphonse Legros.

Appare nel famoso dipinto di Henri Fantin-Latour, Studio à Les Batignolles, dove è seduto accanto a Manet, che viene mostrato mentre dipinge il suo ritratto. Ad Astruc viene spesso attribuito il dipinto di Manet Olympia, poiché un estratto di un poema di Astruc era stato incluso nel catalogo insieme al dipinto al Salone del 1865.

Astruc era un amante della cultura e della letteratura spagnola. Dopo il suo viaggio in Spagna nel 1864, aiutò Manet a preparare l’itinerario per il Suo viaggio in Spagna nel 1865. Astruc contribuì a rinnovare l’interesse per i dipinti di El Greco. L’artista fu anche una figura di spicco del movimento giapponista in Francia negli anni ’60 e ’70, pubblicando, tra gli altri scritti, articoli sul giapponismo nel giornale parigino L’Etendard, nel 1867-1868.

© 2018 - Impressionisti a Catania