Odilon Redon

Odilon Redon

(Bordeaux 1840 – Parigi 1916)

 

Mosre Impressioniste: 1886

 

 

Odilon Redon è considerato il maggiore rappresentante del simbolismo pittorico. La sua produzione, caratterizzata da soggetti inusuali e bizzarri legati al mondo onirico, fu inizialmente circoscritta al disegno e alla litografia per trovare in un secondo momento un cromatismo intenso con l’utilizzo della tecnica del pastello e dell’olio. Amato dai poeti simbolisti (in particolare Mallarmé), fu particolarmente apprezzato dai Nabis, e in seguito dai surrealisti.

 

Appassionato di scienze naturali, musica, poesia, dopo aver studiato disegno a Bordeaux, nel 1858 Redon si trasferì a Parigi dove subì l’influsso dell’incisore R. Bresdin e studiò litografia con Henri de Fantin-Latour. Entrò quindi in contatto con Gustave Moreau attraverso il quale si avvicinò alle tematiche simboliste. Dal 1890 si dedicò quasi esclusivamente al disegno, specie a carboncino, e alla litografia. Gli studi di paesaggi, nei quali è evidente anche il richiamo a Jean-Baptiste Camille Corot, ma soprattutto le composizioni dai soggetti strani e insoliti, intrisi di tristezza e disperazione, trovano la loro originalità nella ricerca di Redon.

Redon partecipò casualmente alla mostra impressionista del 1886 senza averne le specifiche qualità espressive.

© 2018 - Impressionisti a Catania