Jacques Louis Gay

Jacques Louis Gay

(Voreppe 1851 – Grenoble 1925)

 

Di famiglia umile, Jacques Louis Gay iniziò la Sua carriera come tipografo. Nel 1878 fu ammesso all’Ecole des Beaux-Arts di Parigi nell’atelier di Léon Gérome. Si stabilì poi a Grenoble.

 

Dal 1878 al 1902 espose a Parigi al Salone e dopo al Salon des Artistes Français dove ottenne nel 1881 una medaglia.

 

Sono soprattutto le sue scene di genere, particolarmente curate, che ritraevano momenti della vita quotidiana ed esaltavano le virtù della vita provinciale ad avere riscontrato un notevole successo (il maniscalco nella sua bottega, l’orologiaio nel suo negozio ecc.).

Fece parte del gruppo di artisti che si riunivano a Proveysieux, pittore prolifico ma di grande qualità pittorica mantenne per tutta la vita una visione distaccata rispetto alla modernità della pittura impressionista continuando a preferire le atmosfere rilassanti dell’Ecole de Barbizon

 

Partecipò inoltre alla decorazione della cupola del Panthéon sotto la direzione di Antoine Auguste Ernest Hébert.

© 2018 - Impressionisti a Catania