Henry-Maurice Cahours

(Parigi 2 luglio 1889 – Vence 1974)

 

Pittore Post-Impressionista.

 

Nascque a Parigi ma trascorse l’infanzia e l’adolescenza ad Amiens, dove frequentò l’Accademia di Belle Arti.

Trasferitosi a Parigi espose regolarmente ai Salon des Indépendants (dal 1922 al 1942), al Salon de la Société Nationale des Beaux-Arts dal 1939 e ai Salon d’Automne partecipando attivamente alla vivacissima vita artistica della capitale. Espose anche al Salon des Artistes Français del 1920, ottenendo una medaglia nel 1937.

Dal 1930 diventò socio della Société Nationale des Beaux-Arts e dagli anni Sessanta fu presente in prestigiose mostre all’estero.

Dipinse prevalentemente paesaggi e soggetti bretoni, riuscendo a coglierne perfettamente l’atmosfera; nelle sue tele si avverte una costante ricerca del colore e della luce, tipici di quei luoghi, tanto da farlo definire dalla critica francese il “poeta della luce”.

Artista dal tocco delicato e morbido, deve il suo successo ad una vena romantica dai colori soffusi e delicati ispirati dalle severità pittoriche di Pissarro.

Le sue opere sono presenti in numerosi musei tra cui il Museo di Amiens che conserva alcune delle sue opere migliori.

© 2018 - Impressionisti a Catania